CIAL

Relativamente al riciclo dell'alluminio, il CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio) vanta esperienze e risultati invidiabili. Secondo il rapporto 2017 del Consorzio è stata attivata la raccolta differenziata dell'alluminio in 6.700 Comuni italiani con la collaborazione di oltre 265 operatori convenzionati e il coinvolgimento diretto di circa 38 milioni di cittadini su tutto il territorio nazionale. Il riciclo di imballaggi in alluminio ammonta al 73,2% dell'immesso sul mercato, per un totale di 48.700 tonnellate e il recupero complessivo al 78%, pari a 51.900 tonnellate. Il riciclo è cresciuto moltissimo nell'ultimo biennio e, recentemente, si sono affermate anche nuove modalità di recupero dell'alluminio, come quelle su impianti di trattamento dei rifiuti urbani per la produzione di CdR, in impianti per il recupero dei metalli dalle scorie da incenerimento.

È stata poi consolidata la collaborazione con la rete delle fonderie di alluminio, il 100% della capacità produttiva di riciclo italiana, e contribuito alla conferma della leadership del nostro Paese, primo in Europa insieme alla Germania e terzo al mondo dopo Stati Uniti e Giappone per quantità riciclate.

Grazie al riciclo di 48.700 tonnellate di imballaggi in alluminio sono state evitate emissioni serra per 369.000 tonnellate di CO2, e risparmiata energia pari a 159.000 tep (tonnellate equivalenti petrolio).

I dati sulla raccolta ed il recupero evidenziano come, ormai, il sistema sia solidamente orientato ad una gestione integrata delle fasi di raccolta, riciclo e recupero degli imballaggi in alluminio, alternativa consolidata rispetto alla discarica. Un grande impulso è stato dato anche ai temi della prevenzione attraverso il monitoraggio effettuato presso le imprese di produzione delle diverse tipologie di imballaggi in alluminio, con l'obiettivo di individuare le azioni di prevenzione più efficaci e significative con riferimento al minor impiego di materiali, alla facilità di riciclo, alla semplificazione del sistema imballo. Questa attività ha prodotto risultati molto importanti in termini di prevenzione sia quantitativa che qualitativa. Le applicazioni di questo versatile metallo sono poi pressoché infinite. Per fare una bicicletta occorrono 800 lattine. Per una caffettiera moka da tre tazze 37. Per un cerchione di auto ne servono 600, mentre per un paio di occhiali ne bastano tre.

Sostenibilità